startup in the space
spazio ourplanet viralize flightplan buru-buru

23+4+14

image

Prendi tutto quello che hai già in rete: pagina Facebook, account Twitter, profilo Linkedin, metti tutto insieme, aggiornamenti in tempo reale compresi, usa il tuo nome come dominio. Ecco il modo più facile del mondo per avere il proprio sito internet, pensato e messo in pratica alla fine dell’anno scorso da Domee, startup accelerata da Nana Bianca e finanziata da CII2.

Valerio Gioia, founder con Simone Falcini e Francesco Pisano della start up, fa il punto per raccontare cosa ha portato, e cosa porterà, il 2014.

Almeno una cosa che é radicalmente diversa rispetto al 2013.
- Il team si é allargato, ora siamo in 12!

Le cose significative successe nei primi 100 giorni del 2014.
- Su Domee abbiamo introdotto nuove funzionalità per i nostri utenti, mente su Pop.it (servizio dedicato al mondo dei domini) c’è un’infrastruttura tutta nuova che ci consentirà di offrire un servizio ancora migliore. Abbiamo ricevuto molti feedback positivi, hanno parlato di noi il Tg3, Repubblica e diversi siti di settore, come ad esempio tomshw.it. Un fondo di investimento ha creduto in noi, e il suo supporto ci permetterà di crescere molto più rapidamente e di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati per il 2014.

I punti di forza sui quali fate leva per lavorare nei prossimi 100 giorni.
- Ci sarà un Domee tutto nuovo, sviluppato sulla base dei feedback dei nostri utenti, molto più personalizzabile rispetto all’attuale. Abbiamo fatto tesoro di consigli e critiche, che ci saranno utili per migliorare il servizio.

Una frase per descrivere il team.
- Un aggettivo: il migliore!

18+4+14

Andrea Nardi Dei è co-founder e CEO di 3ND, la startup innovativa proprietaria di Sconto Digitale e VINO75 accelerata da NanaBianca e finanziata da CII2.

Sconto Digitale è un marketplace di flash sales che ogni giorno propone servizi e prodotti in offerta, mentre VINO75 è un e-commerce tradizionale con catalogo “persistente” in continua crescita. Con Andrea facciamo il punto delle attività alla fine del primo quarto 2014.

Cos’è radicalmente cambiato in 3ND, rispetto al 2013?
- Una cosa radicalmente diversa? Semplice: abbiamo raddoppiato! All’inizio di quest’anno abbiamo lanciato VINO75, il nostro store dedicato al mondo del vino, utilizzando la piattaforma tecnologica progettata e messa a punto con Sconto Digitale. L’aspetto più interessante credo sia proprio questo: la nostra startup si è dimostrata capace di lanciare e gestire due iniziative molto diverse tra loro, grazie alla tecnologia proprietaria che utilizziamo.

I punti di forza sui quali farete leva per il lavoro dei prossimi 100 giorni?
- Sulla rampa di lancio c’è la versione e-commerce con carrello per VINO75. Ma abbiamo allo studio anche nuove funzionalità da rilasciare nel corso dell’anno e un aumento massiccio della capacità di catalogo: stiamo raggiungendo il nostro obiettivo di 300 etichette prima del tempo e puntiamo ad arrivare a quota 500. In questi prossimi 100 giorni lavoreremo anche per essere pronti a lanciare il nostro terzo store entro l’anno.

Una frase sul team?
I fatti parlano da soli: grazie alla competenza e alla dedizione del team gestiamo due progetti con le stesse persone… Nel corso del 2014, però, avremo almeno una new entry nella squadra, garantito!

11+4+14

Il “primo quarto” del 2014 si è concluso e gli startupper che orbitano nello spazio Nana Bianca hanno tirato le fila e verificato la rotta. Cosa è successo nei primi 100 giorni dell’anno? Comincia con Balzo, start-up dedicata al gaming, un giro velocissimo di domande e risposte per capire cosa è successo negli ultimi 3 mesi e cosa succederà nei prossimi.

Col suo team 100% italiano, Balzo è una startup innovativa composta da designer e developer appassionati di game e gamification che produce game app caratterizzati da una cura grafica “maniacale”. Suoi, tra gli altri, Fly Tony Kroms, PattyCombatDr. Baumb Supersight e FableScapes.

Dario Trovato, che in Balzo lavora alla musica, ci racconta cosa è radicalmento diverso, in Balzo, rispetto al 2013.

Dario, cos’è radicalmente diverso in Balzo, rispetto al 2013?
- Il team si sta ampliando, abbiamo due collaboratori in più e il processo di sviluppo dei nostri giochi si è snellito parecchio.

Quali sono le cose più significative successe nei primi 100 giorni del 2014?
- Tra le tante, due davvero ottime: abbiamo ricevuto un primo seed da CII2, grazie al quale potremo lavorare, da adesso in poi, con grande serenità. E poi, abbiamo partecipato a una prestigiosa game convention ad Amsterdam, dove abbiamo stretto contatti con moltissime persone del settore.

image

                                                 [per la foto, grazie Andra!]

I punti di forza sui quali Balzo fa leva per lavorare nei prossimi 100 giorni.
- Rafforzeremo il team, perché siamo convinti che più siamo uniti, meglio possiamo fare. Saremo presenti in più market digitali e faremo dei giochi splendidi :-)

image

Una frase sul team?
- Una parola: Everybody!

image






28+3+14

Sbagliare, per gli startupper, non è soltanto lecito, ma a volte anche consigliato. Però è un fatto che il 90% delle startup fallisce e che nella maggior parte dei casi la ragione sta negli errori commessi dagli imprenditori.

Incubatore Firenze e The Doers hanno organizzato un seminario perché imparare a sbagliare di meno è possibile, la prima cosa è guardare in maniera scientifica i dati disponibili.

Il progetto “Startup Genome” prevede appunto un approccio scientifico alla Validazione d’Impresa e vuol creare un sistema di valutazione e conoscenza delle Startup efficace e oggettivo, in grado di aumentare il tasso di successo delle startup partendo dal presupposto che l’imprenditorialità possa essere una “scienza” che venga studiata ed applicata.

Lunedì 31 marzo dalle 14 alle 18, nella sede di Incubatore Firenze (Via della Sala 141, Firenze) saranno condivisi e discussi i risultati di un’analisi basata su dati provenienti da circa 650 startup e 10 acceleratori distribuiti in tutto il mondo. Saranno presenti Cosimo Panetta, Curator Startup Genome, Founder Lean Startup Circle Italia e Irene Cassarino, Curator Startup Genome, Organizer Lean Startup Circle Italia.
 
 Il programma prevede:
- Il ciclo di vita di una Startup
- Le personalità di Startup e i diversi approcci al Customer Development
- L’approccio Lean e l’apprendimento validato
- Il processo di validazione: dal “problem-solution fit” al “product-market  fit” - metodi e strumenti
- Startup consistenti e inconsistenti: il rischio di premature scaling
- Accountability, analytics, benchmark: le metriche per valutare il progresso

L’evento è gratuito, registrazione on line.