Jacopo Marello Alessandro Sordi Paolo Barberis

Un Torrino tutto d’oro

  • 0

Eccoci qui, a un passo dai fatidici 50, siamo ancora dove abbiamo studiato, creato Dada, fondato Nana Bianca. E’ una scelta, una di quelle cose che ogni tanto verifichi e decidi che vuoi continuare a fare. A Firenze si vive e si lavora bene, forse siamo un po’ pigri, forse un po’ “abituati male”, come si dice.

Comunque sia, siamo ancora qui e il 6 settembre ci danno un premio che si chiama Torrino d’Oro e ci ricorda che apparteniamo a questa città. E’ un premio che ci piace ricevere, anche perché saremo a cena in piazza di Cestello, con tanta gente della città e di un quartiere che rappresenta la vera vecchia Firenze.

E’ la sedicesima edizione di “San Frediano a Cena” e sappiamo già che mangeremo e berremo bene.

Non è la prima volta che ci danno un riconoscimento. Nel 2000 il nostro lavoro si chiamava Dada, e con noi c’era anche Angelo Falchetti. L’allora sindaco Domenici ci consegnò il Fiorino d’Oro e fu un po’ come scambiarsi una promessa: Firenze, tu ci piaci, abbiamo grandi sogni digitali e pensiamo si possano realizzare partendo da qui…

Poi è stata la volta della Regione Toscana, nel 2007, che ci ha assegnato il Gonfalone d’Argento per l’innovazione nel mercato del digitale.

Oggi il nostro progetto si chiama Nana Bianca. Abbiamo recuperato uno spazio industriale ai margini del centro storico e lo abbiamo trasformato in uno Startup Studio, “culla” per giovani e ambiziosi talenti che scelgono questa città per fare innovazione. Funziona, anche perché ce la mettiamo tutta per farlo funzionare e per farlo diventare un posto bellissimo.

Sarà che a Firenze si vive bene, sarà che i team che lavorano qui sono bravi e simpatici, sarà che siamo diventati un po’ pigri, sarà che ci piace ricevere premi 😉 sarà tutto questo, ma di certo non abbiamo in progetto di muoverci. No, nemmeno un po’.

Paolo, Alessandro, Jacopo

AUTHOR

Nana Bianca

All stories by: Nana Bianca