#NoCashTrip2017 incontra Nana Bianca.

#NoCashTrip 2017 fa tappa a Firenze!

  • 0

Tutto con uno smartphone:  7 giorni in viaggio senza contanti e senza carte di pagamento.

Il viaggio di #NoCashTrip per la penisola italiana senza contanti e senza carte di pagamento ha fatto tappa a Firenze ieri. Partito da Milano sabato 25 novembre ha già sfidato i tradizionali metodo di pagamento, incontrando non poche resistenze. Alla quinta edizione, l’avventura on the road organizzata da CashlessWay lascia a casa anche le carte di credito con l’intento di dimostrare come sia possibile viaggiare, fare carburante, prenotare, mangiare, dormire e fare acquisti nei negozi, usando soltanto lo smartphone.

L’Italia si rivela infatti uno degli ultimi paesi in Europa in fatto di pagamenti elettronici ma primo al mondo per penetrazione di telefoni. Già i classici cellulari sono oggi più numerosi della popolazione mondiale, sorpasso avvenuto già nel 2014. La diffusione degli smartphone è ormai considerata il vero acceleratore dei pagamenti elettronici: nel 2016 i pagamenti con carta in Italia sono aumentati di circa il 10%, sfiorando i 200 miliardi di euro e attestandosi a un livello pari al 24% dei consumi delle famiglie italiane. Inoltre si calcola che il 30% delle transazioni ecommerce avvengono grazie agli “smart” device. Fermandosi a Nana Bianca come terza tappa del viaggio, il presidente di CashlessWay Geronimo Emili ha affrontato con un proficuo scambio di idee ed esperienze il tema culturale dei pagamenti con alcuni delle nostre startup impegnate nel settore delle app e degli ecommerce, tra cui Buru-Buru , Instal.com e Vino75. Durante l’incontro sono emerse le prime difficoltà e resistenze incontrate, come ad esempio in autostrada oppure nei mercati alimentari di forte richiamo turistico.

Per saperne di più non ci resta che seguire il resto del viaggio! La prossima ed ultima tappa del viaggio sarà Roma.

Twitter (https://twitter.com/NewMoneyIt)

Instagram (https://www.instagram.com/newmoney_it)

 

AUTHOR

Nana Bianca

All stories by: Nana Bianca