nana_horizon

Horizon 2020 opportunità di fondi europei per le startup

  • 0

Quanto è difficile essere “europei”? Non poco, quando si tratta di accedere ai fondi messi a disposizione dalla Comunità, eppure “si può fare”. Nell’ultimo round per l’assegnazione le aziende italiane hanno brillato, facendo meglio di Spagna e Regno Unito e ottenendo denaro per 34 imprese, basate in Lombardia ed Emilia Romagna. Nulla da fare per la Toscana: le società di casa nostra, startup comprese, devono rafforzare la loro capacità di accedere ai Fondi.

Nana Bianca si è “associata” a IRPET, l’Istituto per la programmazione economica in Toscana, e ha organizzato per Venerdì 25 Novembre una giornata di consulenza: l’obiettivo da centrare è semplice, affiancare i giovani imprenditori e aiutarli ad aumentare la possibilità di accedere ai finanziamenti.

Il salvadanaio rappresentato dal programma Horizon 2020 è un’occasione da non sprecare: l’innovazione è il primo motore della crescita, ma è un motore che costa.

Cosa faranno Venerdì, in Nana Bianca, gli esperti IRPET? Prima di tutto informeranno: il lavoro di affiancamento comincia proprio dalle basi, dalla valutazione delle potenzialità. E’ fondamentale individuare quali, tra le molte disponibili, sono le call in linea con la strategia d’impresa.

Si comincia alle 10: Massimiliano Salerno, Responsabile Unità Horizon 2020 IRPET, farà una panoramica sui fondi europei, focus sul caso specifico di Horizon 2020.
Subito dopo, a partire dalle 12:30, 6 coach IRPET passeranno a incontri “one to one” con le start-up.
Il programma, pensato per i team che lavorano nello Startup studio, è aperto anche agli startupper basati nella nostra Regione che vorranno partecipare alla giornata (contattate start@nanabianca.it per la registrazione).