Tech_and_Crafts

Dove nasce l’innovazione: il territorio del “saper fare”

  • 0

Non è mai troppo presto per parlare di buoni propositi: anche se mancano un paio di mesi all’anno nuovo, è bene fare il punto e prepararsi per una ripartenza che, per le startup, sembra poter essere quella buona.

Cresciute di oltre il 30% nel 2015, le startup innovative hanno fatto parlare di sé il Paese anche nel corso del 2016, soprattutto come volano dell’economia legata al territorio.

A Poppi, il 4 novembre, si discute di come il ruolo di “coloro che creano il proprio lavoro” è cambiato con “Innovazione, startup e territorio: dall’artigianato all’economia 2.0″.

Quale contesto offre l’Italia a chi vuole fondare un’impresa ad alto contenuto di innovazione? Non il migliore, se si guarda la raccolta di investimenti, in Italia inferiore a quelli ottenuti da paesi europei come Germania e Francia: non dimentichiamoci però che siamo il paese dove saper fare e creatività artigiana costituiscono la leva dello sviluppo economico, e questo conta qualcosa…

Il 4 Novembre alle 21.00, nella Sala delle Feste del Castello di Poppi, Andrea Di Benedetto, presidente del polo tecnologico di Navacchio, Donato Nitti, avvocato, esperto di reti d’impresa, Alessandro Sordi, cofondatore di Dada e Nana Bianca e Stefano Cecconi, fondatore e Ceo di Aruba discuteranno un tema complesso: si parlerà di innovazione, reti d’impresa, saper fare, dell’Italia che compete, quella su cui fondare lo sviluppo.

La discussione potrà essere seguita anche in diretta streaming sul portale ufficiale della Toscana.

AUTHOR

Nana Bianca

All stories by: Nana Bianca